Un’ auto intelligente

Comunicante, connessa e autonoma: l’auto del futuro è già qui

La rivoluzione digitale ha un forte impatto sull’industria automotive e offre possibilità praticamente illimitate, per un’esperienza di guida e di viaggio più piacevole e sicura. Groupe PSA, pioniere dei veicoli intelligenti e dei sistemi di assistenza alla guida guarda al futuro con un programma ambizioso, destinato migliorare l’integrazione delle auto nel mondo dei grandi oggetti connessi e di scambio dati.

AUTO CONNESSE

La sicurezza del veicolo passa attraverso la connettività

Il primo aspetto di un’auto connessa è la sicurezza. Groupe PSA, precursore della chiamata d’emergenza senza assistenza umana, è attualmente leader nel settore, con il suo modulo telematico autonomo che contatta automaticamente i servizi di emergenza in caso di incidente.

  • 2.3

    Milioni di veicoli del gruppo sono equipaggiati con la tecnologia chiamata d’emergenza

La seconda fase: auto che comunicano

Con lo sviluppo delle tecnologie mobili, aumenta costantemente la necessità di sintonizzare lo schermo dell’auto con lo smartphone. Le app di un dispositivo possono essere ora controllate con l’altro e viceversa, per prendere nota di un appuntamento in un sistema GPS, sincronizzare le radio web e per una serie di altre attività. Sul lungo periodo, il veicolo potrà garantire la totale continuità tra smartphone e tablet.

  • La tecnologia Qeo sarà usata per dialogare con le abitazioni connesse per accendere il riscaldamento, chiudere le porte o aprire il garage.
  • La piattaforma di software Easy Apps servirà agli editor come base per studiare le app destinate a trovare una stazione di servizio quando il carburante sta finendo, ritirare un’auto a noleggio o un veicolo prenotato telefonicamente e altro ancora.

La “Smart Antenna”, una stazione WiFi inserita nel tetto dell’auto soddisferà le nuove esigenze di connessione delle auto prodotte dal 2019.

Dalla guida assistita alla guida autonoma

All’accensione automatica dei proiettori o del motorino d’avviamento, si aggiungerà tutta una serie di altre funzioni, che porteranno a un veicolo sempre più autonomo. GroupePSA sta delineando i suoi programmi futuri sulla scia di questa dinamica.

2017: guida assistita “Hands-on”

Dal 2017, Groupe PSA fornisce agli automobilisti funzioni di guida assistita “hands-on”, su cui il guidatore mantiene costantemente il controllo. Con questi equipaggiamenti le auto intelligenti sono in grado di attivare le funzioni di frenata automatica e di assistenza al mantenimento del veicolo in carreggiata, di fornire assistenza negli ingorghi sulle vie a scorrimento veloce o durante le manovre di parcheggio, tutte situazioni che a volte comportano stress o disattenzione.

Assistenza alla guida per ridurre le emissioni di CO2

Il comfort del guidatore non è l’unico obiettivo delle tecnologie di assistenza alla guida. Il CO2Cruise Assist anticipa le decelerazioni per informare il conducente del momento adatto a lasciare il pedale, riducendo quindi le emissioni di CO2.

La guida autonoma: il futuro è “hands-free”!

Nel 2015, Groupe PSA à stato il primo costruttore di auto a testare dei prototipi di veicoli a guida autonoma su strade aperte in Francia. I prototipi del Gruppo hanno percorso da allora oltre 50.000 km in Europa.  Attualmente la Convenzione di Vienna rappresenta la base dei codici autostradali europei e indica che i conducenti devono mantenere costantemente il controllo dei loro veicoli. Di conseguenza la libera circolazione dei veicoli a guida autonoma non è autorizzata. Insieme ad altri stakeholder, Groupe PSA partecipa al confronto per l’adeguamento di questo impianto legale.

Già nel 2018 il Gruppo commercializzerà veicoli dotati di funzioni automatizzate supervisionate dal conducente, che allevieranno la fatica negli ingorghi o sulle strade a scorrimento veloce (Traffic Jam Assist) e nelle manovre di parcheggio. Delegare la guida migliora la sicurezza in situazioni a rischio di disattenzione del conducente ed evita quindi molti incidenti causati dall’errore umano.

L’affidabilità, argomento chiave nello sviluppo delle nostre tecnologie, è essenziale per garantire la sicurezza in qualunque circostanza.

A partire dal 2020, le funzioni di guida autonoma di secondo livello (“hands-off”) e di terzo livello (“eyes-off”) permetterà ai conducenti di delegare totalmente la guida, senza intervento da parte loro e in totale sicurezza. Potranno quindi dedicarsi ad altre attività, sfruttando piacevolmente il tempo trascorso in viaggio.

Interfacce uomo/macchina per una guida fluida e affidabile

Con il dialogo auto-conducente sempre più ampio e complesso, la chiarezza delle interfacce è di vitale importanza per il piacere di guida e la sicurezza. Le interfacce touch si sono notevolmente evolute, ma rischiano di diventare troppo complesse. Per questo Groupe PSA favorisce un approccio “multimodale” che abbini la modalità touch con sguardo,  i movimenti a distanza e la voce. L’i-Cockpit costituisce già una struttura innovativa per posizione di guida, con un tablet e un gruppo di strumentazione head-up, che permettono al conducente di leggere le informazioni senza distogliere lo sguardo dalla strada. Il Gruppo sta anche effettuando test sulla realtà aumentata, in cui l’immagine virtuale si sovrappone alla visuale della strada, per migliorare la percezione dell’ambiente da parte del conducente.